AREA RISERVATA CONTATTI ITALIANO ENGLISH

LA TECNOLOGIA DELL'EOLICO. LA FORZA DEL VENTO.

La tecnologia dell'Eolico

Una frazione pari a circa lo 0,2 % dell’energia inviata dal Sole sulla Terra viene convertita in energia meccanica dal vento. Per lo sfruttamento dell’energia cinetica dell’aria occorre valutare la possibilità di realizzazione di un impianto eolico in un determinato sito e quindi conoscere i parametri fondamentali che lo caratterizzano dal punto di vista anemometrico. L’energia eolica disponibile dipende infatti dalla velocità del vento, dalla sezione di passaggio e dalla densità dell’aria. Le difficoltà che si incontrano nel valutare l’energia disponibile sono legate all’aleatorietà della sorgente eolica, essendo il vento una grandezza fortemente dipendente dal tempo e dal luogo, con differenze sostanziali in relazione alla distanza dal suolo ed alle caratteristiche orografiche del sito. Ai fini della valutazione delle potenzialità energetiche dei siti eolici, viene utilizzata una velocità di vento mediata su intervalli di tempo regolari. Le rilevazioni giornaliere evidenziano che, nella maggior parte dei luoghi, il vento ha una maggiore intensità durante il giorno rispetto alla notte; in particolare, i maggiori valori si rilevano nelle prime ore del pomeriggio. Ai fini della produzione di energia elettrica con impianti eolici, la presenza di vento durante il giorno è un aspetto estremamente positivo.

La velocità del vento varia sensibilmente al variare della quota. Infatti, la presenza di ostacoli e di rugosità superficiali ne determina una progressiva diminuzione rispetto al valore che si attribuisce al flusso indisturbato. Ai fini delle valutazioni anemometriche, le diverse zone vengono solitamente classificate in funzione della rugosità del suolo.

Funzionamento di un impianto eolico

Gli aerogeneratori sono le macchine utilizzate per la produzione di energia elettrica dal vento e si possono classificare in base a varie tipologie. In particolare, si distinguono aerogeneratori a resistenza, ad asse verticale, da quelli a portanza, ad asse di rotazione orizzontale e che si compongono generalmente di un rotore, un sistema frenante, una torre con relative fondamenta, un moltiplicatore di giri, il generatore, il sistema di controllo, la navicella e il sistema di imbardata. La portanza è una grandezza legata alla depressione che si genera sulle superfici del profilo alare. La potenza estratta da una turbina eolica, fa riferimento a due valori caratteristici dati dal coefficiente di potenza e dal rendimento, che prendono rispettivamente come valore limite di riferimento la potenza massima, corrispondente alla massima potenza che le pale potrebbero estrarre azzerando la velocità in uscita dal rotore e la potenza ideale, cioè quella tipica di un flusso indisturbato.

Le pale eoliche, tipici aerogeneratori a portanza, hanno appunto la funzione di convertire l’energia cinetica disponibile in energia meccanica con il massimo rendimento possibile. Le migliori implementazioni ad oggi si sostanziano nell’utilizzo per grandi potenze di rotori ad asse orizzontale tri-pala, con angolo di pitch variabile, ad attuazione elettrica o idraulica, con utilizzo di resine epossidiche rinforzate con fibra di vetro, mentre per piccole potenze la migliore combinazione si individua nell’utilizzo di rotori ad asse orizzontale multipala con la punta della pala a pitch variabile per forza centrifuga.

Iniziative

Nel settore eolico, Renexia porta avanti numerosi progetti ed iniziative in Italia e all’estero.

Impianti On Shore

I parchi eolici On Shore sono posti sulla terraferma in prossimità della costa o in qualunque altro luogo ventoso dell'entroterra, in zone aperte o su rilievi collinari o montuosi.

In Italia, Renexia vanta un esteso portfolio progetti in Puglia (Foggia, Lucera, Troia, Alberona) e in Campania (Santa Croce del Sannio, Castelfranco e Casalduni) per una potenza totale installabile di circa 300 MW, una producibilità media attesa di circa 2.400 ore equivalenti anno. All’estero, la società è presente negli USA e in nord Africa. In particolare, in Tunisia la società vanta due importanti progetti, per un totale di circa 150 MW ed una producibilità media attesa di circa 3.500 ore equivalenti anno.

Impianti Off Shore

I siti Off Shore si trovano ad alcune miglia dalla costa di mari o laghi per meglio utilizzare la forte esposizione alle correnti di queste aree.

In quest’ambito, Renexia punta molto sul mercato statunitense dove si è qualificata per l’aggiudicazione tramite procedure di evidenza pubblica del diritto allo sfruttamento di uno specchio d’acqua negli Stati del New Jersey e Massachusetts; il potenziale delle due iniziative è superiore ai 1.500 MW. Diverse sono inoltre le iniziative in corso nei Paesi del nord Europa ed in particolar modo in Germania.

 

 


 

   
 
> Solare
> Fotovoltaico
> Hcpv
> Termodinamico
> Eolico
> Idroelettrico
> Geotermico
> Biomasse

 

 

Copyright © 2012 Renexia SpA. (P.I. 02192110696). All rights reserved.